…sul Capodanno di Roma 2017

In queste ore sto ricevendo una quantità spropositata di telefonate: amici, artisti, giornalisti, colleghi. Tutti mi chiedono pressapoco la stessa cosa e dunque, anche per staccare un po’ l’orecchio dal telefono, ho pensato di scrivere due righe per raccontare, in maniera franca, come sono andati i fatti.

Parliamo del Capodanno di Roma 2017 e del bando pubblico diramato dal Comune con scadenza al 15 dicembre, ore 12.
Un bando complesso ma stimolante: si chiede ad un privato di reperire fondi da sponsor per 900mila euro ed organizzare l’evento in toto, contando esclusivamente sulle proprie forze. 
Oltre alla copertura economica dell’evento, vanno quindi progettati e realizzati gli allestimenti, le strutture, il cast artistico, i servizi e la promozione.

Una bella sfida, una di quelle che ci appassionano… e quindi, con un pizzico di follia, la promettente costituenda ATI formata da iCompany, ABC e VentiDieci decide di provarci e comincia a lavorare al bando. Contattiamo una serie di sponsor, chiamiamo le principali agenzie per capire quali artisti siano disponibili, prepariamo il piano di produzione, le planimetrie, i rendering del palco e degli altri allestimenti.
La mattina del 15 dicembre ci troviamo con un impianto artistico e strutturale credibile ed una mezza dozzina di “sponsor possibili” che, se ben motivati e coinvolti, potrebbero entrare in gioco e tenere in piedi il progetto. 
Eppure non abbiamo ancora le certezze economiche necessarie e lo scriviamo a chiare lettere nel progetto che, anche se chiaramente e dichiaratamente incompleto, decidiamo di presentare comunque. 
Lo presentiamo perché crediamo ci siano potenzialmente ancora i tempi e i modi per realizzarlo. Ma è questione di ore, il Natale incombe e bisogna mettersi in moto subito per provare a rendere possibile l’impossibile.

Passano i giorni e, non ricevendo comunicazioni, un pò alla volta mi abituo all’idea che qualcuno sia riuscito a rispondere al bando in maniera completa e corretta e che quindi il Capodanno di Roma sia già in fase preparativa. Amen.

La sera del 20 dicembre sono a Milano per lavoro. 
Ricevo una telefonata da un referente del Comune di Roma. Mi viene chiesto un incontro urgente. 
Il mattino seguente, mercoledì 21 dicembre, parte un tormentato giro di telefonate per capire se quello che avevamo impacchettato e definito 6 giorni prima fosse ancora realizzabile, così come lo avevamo progettato.
L’ultima settimana è stata dura dal punto di vista mediatico: attentati, arresti, polemiche strumentali e polveroni più o meno motivati hanno inquinato l’aria e l’umore di tutti.
L’artista principale (a cui avevamo chiesto la cortesia di mantenerci l’opzione fino al 18 dicembre), non avendo ricevuto nostre conferme, ha preso un altro impegno.
Gli sponsor - anche quelli che sembravano più interessati ad entrare in campo appena una settimana prima - ci danno forfait. Gli altri sponsor, chi più chi meno, sono già in stato pre-natalizio con personale ridotto ed uffici semivuoti.
Alle 12,30 del 21 dicembre siamo in Comune, così come richiestoci, e ci arriviamo con una serie di interrogativi troppo imponenti per poter andare avanti.

Ripensando ai fatti degli ultimi giorni, provando ad analizzarli con la massima severità, in coscienza credo di aver fatto tutto quanto andava fatto con correttezza e serietà, nei tempi e nei modi migliori che conosco, col massimo rispetto per tutti gli attori in campo ed in assoluta buona fede.
Chiunque immagini di poterci strumentalizzare in questa o in una futura circostanza, di volerci far sedere da una parte o dall’altra del tavolo, si sbaglia completamente.
In iCompany non ci lasciamo influenzare da correnti politiche e non abbiamo padroni
Chi ci conosce lo sa: noi lavoriamo con la musica e solo per la musica. Organizziamo eventi e lo facciamo con passione, attenzione e professionalità.
E’ questo che sappiamo fare, è questo che continueremo a fare, sempre.

Massimo Bonelli 
iCompany srl

  • Nessun commento trovato
Aggiungi commento

Copyright © 2017 iCompany srl - P.Iva 13084581001. All Rights Reserved. Privacy Policy
Designed by ServiziMedia